Informati ora

È il momento di fare il punto della situazione e avere chiaro in mente come muoversi per prepararsi al test di medicina 2022. Sognare il camice bianco non è l’unico modo per entrare nel mood da aspirante medico, la volontà, lo studio e l’ottima preparazione possono incidere significativamente sull’esito. Gli esperti di numerochiuso.info hanno già fornito molti approfondimenti sul punto e perseverano per aggiornare ogni aspirante medico su tutte le novità che riguardano il 2022.

Studiare per il test è certamente il primo passo da compiere, in maniera consapevole per ottimizzare i tempi e riuscire ad assorbire il maggior numero di concetti possibile. Imprescindibile è essere informati e rimanere aggiornati sulle novità, avendo ben chiaro come funziona la laurea in medicina e com’è strutturato il percorso. Mai fidarsi di fake news e falsi esperti sul tema, ma cercare di carpire le informazioni più veritiere possibili, facendo sempre riferimento alle fonti. Chiarire ogni dubbio, anche sull’università da frequentare e perché, servirà a mantenere sereno lo stato d’animo e affrontare meglio lo stress da test.

Esami di Stato alle porte ed è già tempo per i test di ammissione 2022

Chi vuole proseguire gli studi dopo la maturità non ha a che fare solo con le difficoltà dell’Esame di Maturità, ma anche con i test di ammissione. I test di ammissione sono previsti in maniera nazionale o tramite test a livello locale. Per immatricolarsi all’anno accademico 2022/2023, i test d’ammissione si concluderanno entro il mese di settembre, fatta eccezione per Architettura per cui ciascun ateneo può stabilire una propria data, la quale deve essere comunque entro quella dichiarata dal MIUR. Soltanto per completezza di informazione, riportiamo tutte le date stabilite a livello nazionale.

Le date dei test a livello nazionale

  • Medicina e Chirurgia: 6 settembre
  • Odontoiatria e protesi dentaria: 6 settembre
  • Veterinaria: 8 settembre
  • Professioni sanitarie: 15 settembre
  • Scienze della formazione primaria: 20 settembre
  • Medicina e Chirurgia in lingua inglese: 13 settembre
  • Odontoiatria e protesi dentaria in lingua inglese: 13 settembre
  • Architettura: entro il 23 settembre (ogni ateneo definisce la data in autonomia)

Il test di medicina, il bando, come iscriversi: tutto quello che c’è da sapere

Nel decreto MUR, anche chiamato bando, vengono specificati: modalità d’iscrizione e scadenze, argomenti e domande della prova, il funzionamento della graduatoria e tutte le informazioni per affrontare la prova. Il bando verrà pubblicato entro il mese di giugno. Al momento, l’ultimo avviso riguarda il calendario delle date. Una volta pubblicato il bando del MUR, entro luglio, i singoli atenei provvedono a pubblicare il proprio bando. All’interno dei bandi degli atenei è possibile reperire tutte le indicazioni per completare l’iscrizione al test di medicina, le scadenze e le istruzioni per pagare il bollettino del contributo per la prova. Il primo passaggio da fare per l’iscrizione è sempre su Universitaly, il portale del MIUR dedicato all’università italiana.

Al momento dell’iscrizione online, gli aspiranti camici bianchi dovranno segnalare in quale sede si recheranno per svolgere la prova e gli atenei scelti in ordine di preferenza. Dopo questo passaggio, è necessario completare l’iscrizione seguendo tutte le informazioni presenti nel bando dell’università in cui si svolgerà il test.

Gli argomenti e le domande del test medicina:

– dieci di ragionamento logico
– diciotto di biologia
– dodici di chimica
– otto di fisica e matematica

Le domande del test sono 60 da risolvere in 100 minuti, e saranno valutate secondo precisi criteri:

  • 1,5 punti per ogni risposta esatta
  • meno 0,4 (-0,4) punti per ogni risposta sbagliata
  • 0 punti per ogni risposta non data

Una volta concluso il test, gli studenti dovranno aspettare qualche settimana prima di conoscere la graduatoria nazionale per merito. Intorno a metà settembre CINECA, per conto del Ministero dell’università e della ricerca, pubblicherà esclusivamente il punteggio ottenuto dai candidati secondo il codice etichetta sul sito Universitaly, nell’area riservata ai candidati e nel rispetto delle norme per la protezione dei dati personali. Entro fine settembre, sempre nella pagina riservata del portale Universitaly, i candidati possono prendere visione del proprio elaborato, del proprio punteggio e della propria scheda anagrafica. A inizio ottobre viene pubblicata la graduatoria nazionale di merito nominativa.

Quali sono le ultime novità?

Si è parlato di abolizione del numero chiuso a medicina, a partire dal 2023. Intanto, le Istituzioni si sono accorte che il numero chiuso non è indice di meritocrazia e hanno già pensato ad un punto di equilibrio che possa essere una via di mezzo tra l’accesso libero a Medicina e il Test a Numero chiuso.

A ribadirlo, di recente, è stato proprio il Sottosegretario alla Salute Andrea Costa, intervenuto all’Università di Pisa. Nel frattempo, il Ministro dell’Università Maria Cristina Messa ha rivisto le modalità di accesso alla facoltà di Medicina e ipotizzato i TOLC.

Intanto rimane il test d’ingresso

In attesa che si realizzi qualche cambiamento concreto, non resta che concentrarsi sul test del prossimo settembre e rimanere concentrati sui propri obiettivi. Perché, com’è ormai noto, non basta un’ottima preparazione ottenuta dal costante e reiterato studio, ma al superamento del test contribuiscono infatti diversi fattori che vanno dalla corretta gestione delle emozioni alla buona forma fisica. Può esser d’aiuto frequentare anche i corsi pensati ad hoc per la preparazione, come quelli pensati da numerochiuso.info e disponibili gratuitamente. Nel 2022, quindi, il test rimane ancora quello a cui siamo abituati, con l’unico cambiamento che consiste nell’eliminazione delle domande di cultura generale.

Ricordiamo infine che una buona preparazione passa anche attraverso le simulazioni dei test degli anni passati.

 

Iscriviti per restare sempre aggiornato e ricevere la Newsletter!

Iscriviti ora