Informati ora

Le novità di quest’anno: Green pass, FFP2 e autodichiarazione

Il prossimo 3 settembre si terrà il test di Medicina e Chirurgia, Odontoiatria e Protesi Dentaria. Questa è l’ultima settimana di studio prima di tentare la prova che permetterà a 14.020 candidati di iniziare il percorso di studi nei diversi atenei italiani. È doveroso quindi fare incetta di consigli e info utili per arrivare pronti, senza paura e sapere cosa portare con sé il giorno del test di Medicina.

La novità 2021: il Green pass

La prima cosa da tenere a mente è l’elenco degli oggetti da portare il giorno del test. A causa delle misure Covid, come sappiamo, ognuno sosterrà la prova nell’ateneo più vicino a quello proprio di residenza indipendentemente dalle proprie preferenze sulle sedi del test. In aggiunta a questa norma, dal 6 agosto, per accedere ai concorsi pubblici è necessario essere provvisti di Green pass. La certificazione verde andrà esibita prima di entrare nelle aule e sarà controllata con l’app di verifica apposita.
Per ottenerla si può:

  • Essere vaccinati contro Covid-19 con 1 (da almeno 15 giorni) o 2 dosi;
  • Essere guariti dal virus da meno di 6 mesi;
  • Aver effettuato un tampone antigenico o molecolare nelle 48 antecedenti all’evento.

Certificazione verde e autodichiarazione obbligatorie

Ma il Green pass non è l’unica novità da portare con sé il giorno del test. Su Universitaly il Ministero dell’Università ha caricato un’autodichiarazione da stampare e compilare, per essere consegnata il giorno della prova. All’interno si certifica: di conoscere le norme anti-Covid a cui si è sottoposti; di non essere in quarantena e di non avere sintomi della malattia; di non aver avuto contatti stretti con un malato e di essere possessore di Green pass. Senza l’autocertificazione compilata non si potrà accedere alla prova.

Cosa portare al test di Medicina 2021

Considerate le aggiunte, cosa è necessario portare al test di Medicina 2021?

  1. documento di identità;
  2. ricevuta di registrazione su Universitaly;
  3. ricevuta di pagamento del bollettino;
  4. green pass;
  5. autodichiarazione su norme Covid-19 compilata;
  6. mascherina FFP2.

Non è un caso che al punto 6 sia specificato il tipo di mascherina da portare al test. Nel documento allegato sulla pagina corrispondente di Universitaly in cui si illustrano le norme Covid è specificata la tipologia. “Per la tua sicurezza – si legge – dovrai presentarti indossando una mascherina di tipo FFP2. Non si potrà mangiare durante la prova (salvo certificazione medica che lo prescriva) ma solo bere con bevande in dotazione o fornite dall’Università”. Dunque, niente snack o acqua: ognuno verrà fornito di ciò di cui avrà bisogno.