Informati ora

Il Consiglio di Stato ammette numero di posti inferiore al fabbisogno, Consulcesi annuncia la vittoria

Un momento tanto atteso che diventa realtà e una grande gioia per chi ci ha creduto. Un folto gruppo di studenti ha visto riprendere dal Consiglio di Stato il ricorso per l’ammissione a Medicina, la facoltà che da qualche anno frequentavano con riserva. Ora risulteranno ufficialmente iscritti e potranno proseguire il loro percorso.

La sentenza del Consiglio di Stato

Il Consiglio di Stato, con l’ordinanza n. 590/2021, ha confermato la sospensione della precedente sentenza del Tar che aveva, invece, rigettato il ricorso. Il network legale Consulcesi e lo studio legale Tortorella, che si occupavano del caso, stanno procedendo a dare notizia agli assistiti del ricorso accolto per il loro test di Medicina.

Il ricorso collettivo era stato intentato dagli studenti con la stessa domanda, che riguardava una individuazione erronea dei posti disponibili per Medicina in base al fabbisogno nazionale. Non è una novità, infatti, che la carenza di medici a lavoro parta proprio dalle università. La pandemia più che mai ha fatto sentire questo vulnus e la conseguente necessità di professionisti, spesso bloccati proprio dallo stringente test di ammissione.

Una svolta per chi vuole studiare Medicina

Questo non è semplicemente un caso di ricorso per l’ammissione a Medicina. Rappresenta anzi la dimostrazione chiara che il Consiglio di Stato intende sanare questo tipo di situazioni. Ovvero quelle di soggetti iscritti e frequentanti con riserva che da tempo attendono l’immatricolazione ufficiale per completare il loro percorso di studi. La richiesta di ricorso in questo caso è legittima in virtù del riconoscimento, da parte del Consiglio di Stato, di una chiara mancanza generale: ovvero un numero consono di posti per il fabbisogno nazionale.

Per gli studenti coinvolti, e per chi è stato ammesso con riserva, è una vera e propria conquista. Ottenere l’iscrizione con riserva post ricorso, potrebbe quindi rappresentare la svolta che tutti attendevano. Un ricorso apre molte strade per l’ammissione a Medicina, chi ha da sempre questo sogno vede nuove possibilità di realizzazione.