Informati ora

L’autocertificazione di sanità da compilare, obbligatoria per poter accedere alla prova in ogni ateneo

Il 3 settembre è alle porte: a breve 13 mila candidati in tutta Italia sosterranno la prova di ingresso a Medicina 2020. Quest’anno più che mai assembramenti e file saranno da evitare, mentre le procedure si faranno più rigorose. Secondo le norme previste per l’emergenza sanitaria, ogni candidato svolgerà la prova nell’ateneo della sua provincia di nascita per scongiurare spostamenti inutili. Non bisogna dimenticare di compilare e portare con sé la dichiarazione Covid per accedere al test di Medicina.

Come scaricare la dichiarazione Covid per il test di Medicina

La dichiarazione Covid è un documento ufficiale che assicura l’ingresso al test di Medicina, in quanto funge da autocertificazione per ribadire il proprio stato di sanità. Va consegnata obbligatoriamente il giorno della prova, al momento dell’identificazione. Dovrà avere come riferimento la data del test. La dichiarazione non è un dovere solo dei candidati, ma si estende anche alla commissione d’aula, al personale tecnico-amministrativo e a quello di vigilanza. Il documento è scaricabile sull’area riservata Universitaly e sui siti dell’ateneo di appartenenza per il test.

SCARICATE QUI LA DICHIARAZIONE COVID

Cosa certifica la dichiarazione

Nella dichiarazione Covid per il test di Medicina sono tre i requisiti che si afferma di possedere:

  • di non presentare sintomatologia respiratoria o simil-influenzale, oppure febbre sopra i 37,5 gradi.
  • di non essere attualmente in quarantena o in isolamento domiciliare fiduciario e, per quanto di propria conoscenza, di non essere positivo a Covid-19.
  • di non aver avuto contatti con persone positive a Covid-19, per quanto di loro conoscenza, negli ultimi 14 giorni.

Quarantena e soggetti “guariti”

Per le persone in quarantena e isolamento fiduciario, che non abbiano ancora ricevuto i risultati del tampone, non sarà possibile accedere al test di Medicina. Al contrario, sarà possibile per chi è guarito da Covid-19. Con “guarito” di definisce chi abbia risolto i sintomi della malattia e sia risultato negativo a due tamponi consecutivi, eseguiti a distanza di 24 ore l’uno dall’altro. Violare arbitrariamente la quarantena è un reato.

È molto importante ricordare di portare con sé la dichiarazione Covid per il test di Medicina. Ma, una volta all’interno, le norme da osservare restano le stesse. Distanziamento, igiene delle mani e mascherine sempre indossate, per sentirsi sicuri anche durante i 100 minuti di prova.