Informati ora

Come ogni anno, tantissime segnalazioni da parte degli studenti subito dopo il test di Medicina

L’allarme irregolarità per il Test di medicina 2020 è scattato subito, già all’uscita dei ragazzi dalle principali università italiane. Sorteggi sospetti, mancato rispetto delle procedure, apertura dei plichi antecedente alle ore 12, domande simili alla prova di veterinaria del giorno prima e persone con appunti, auricolari e smartphone. Queste sono solo alcune delle anomalie registrate negli atenei e segnalate dai candidati.

Irregolarità test medicina: boom di casi da Nord a Sud

Decine di consulenti di Consulcesi, network legale al fianco di medici e professionisti sanitari da ormai vent’anni, erano presenti il 3 settembre nei maggiori atenei italiani per controllare che la prova d’accesso di svolgesse al meglio: Roma, Napoli, Milano, Firenze, Palermo, Padova, Bari, Torino, Ferrara, Pavia, Pisa. E hanno raccolto decine di segnalazioni in varie università: secondo molti partecipanti, sebbene le indicazioni anti covid-19 fossero chiare e molto stringenti, non sempre sono state osservate e fatte rispettare.

Le denunce di Milano e Napoli

Le irregolarità più evidenti arrivano da Milano e Napoli: un aspirante medico che ha sostenuto il test alla Statale di Milano ha informato Consulcesi della presenza di plichi già aperti e di un sorteggio sospetto tra i candidati per andare a recuperare i nuovi test. Un lungo recupero: più di venti minuti di attesa per consegnare i plichi nuovi. I due episodi hanno destato più di una perplessità. E poi, forse, il caso più clamoroso: come riportato da Sanità Informazione, all’Università Federico II una decina di studenti hanno riferito la presenza di un ragazzo con «le gambe coperte di scritte» e, ben più grave, «un auricolare nell’orecchio» ai supervisori che però non hanno potuto annullare l’esame perché lo studente non è stato colto «in flagrante». L’ufficio stampa dell’università campana, dopo aver verificato, ha confermato lo spiacevole episodio assicurando che è stato verbalizzato insieme a tutte le altre anomalie notate dai candidati nel corso della prova d’accesso per Medicina. In questo modo, si procederà con un’attenta valutazione del fatto nel caso il ragazzo riuscisse a passare il test d’ingresso.

I risultati

Archiviata la prova, gli aspiranti camici bianchi attendono con ansia i risultati. Con la pubblicazione delle risposte esatte da parte del Mur, i candidati si sono fatti un’idea del punteggio conquistato ma dovranno aspettare ancora qualche giorno prima di avere certezza degli esiti. Nel dettaglio:

  • Il 15 settembre sarà pubblicata la graduatoria anonima
  • Il 25 settembre ogni studente potrà visualizzare il compito nella propria area riservata sul portale Universitaly.it
  • Il 29 settembre sarà la volta della graduatoria unica nazionale
  • Il 7 ottobre il primo scorrimento della graduatoria