Informati ora

L’igienista dentale è un professionista sanitario assistenziale specializzato nella cura dell’igiene dentale, che svolge la sua attività in autonomia o in ausilio di quella dei medici odontoiatri. In particolare, si dedica alla prevenzione delle patologie oro-dentali, sia educando i pazienti alla cura della propria igiene orale da svolgere in totale autonomia a casa propria, sia provvedendo al mantenimento della stessa presso il proprio studio professionale, soprattutto nei pazienti con malattia parodontale.

 

Le mansioni dell’igienista dentale 

Il professionista sanitario specializzato nell’igiene della cura dentale effettua in maniera autonoma, ovvero senza la supervisione del dentista, la pulizia profonda delle tasche gengivali. A sostegno del lavoro del medico, invece, può collaborare alla compilazione della cartella clinica di un paziente. Ancora, istruisce grandi e piccini alla corretta cura della propria igiene orale, offrendo anche consigli per un’alimentazione adeguata alla tutela della salute dentale.

 

I mezzi di cui dispone 

Dispone di rilevatori di placca vitale che utilizza per evidenziare la placca batterica che, con il tartaro, rimuove in modo meccanico o manuale dalla superficie dentale. Si occupa anche della lucidatura di quest’ultima e lucida e leviga anche otturazioni e protesi fisse o mobili. Sbianca i denti ai fini estetici. Esegue manovre di profilassi del cavo orale, come le applicazioni topiche di fluoro, agenti remineralizzanti, sigillature dei solchi, applicazione topica di gel e spray desensibilizzanti.

 

Cosa può prescrivere e cosa non può fare 

Può prescrivere collutori, fluro-profilassi topica da effettuate a domicilio, probiotici orali da banco utili al riequilibrio della flora batterica orale. Segue il paziente affinché non trascuri l’igiene dentale e segua un calendario di visite dentistiche adeguato alla condizione individuale. L’igienista dentale non può somministrare anestesie, curare carie o fare una diagnosi.

 

Igiene orale e disabilità 

Per le persone diversamente abili l’igiene orale è la medesima delle persone normodotate. Tuttavia, affinché possa essere eseguita con successo, devono cambiare gli approcci e le tecniche di comunicazione, utilizzando protocolli speciali e personalizzati che coinvolgano anche genitori ed educatori, adeguatamente istruiti alle cure domiciliari. L’igiene orale è fondamentale anche in coloro che non si nutrono per bocca, ma per via enterale o parenterale. In questi pazienti, infatti, è presente un maggior ristagno di muchi e microbi che possono causare la polmonite ab-ingestis (aspiration pneumonia o polmonite da inalazione), talvolta letale.

 

Qual è il percorso di studi per diventare igienista dentale 

In Italia per esercitare la professione di igienista dentale è necessario conseguire la laurea di primo livello e l’abilitazione professionale, oppure possedere un titolo precedente all’istituzione dell’attuale corso di laurea e riconosciuto equivalente o equipollente. Dopo aver conseguito il titolo triennale è possibile accedere al corso di laurea magistrale in scienze delle professioni sanitarie tecniche assistenziali della durata di due anni.

 

Dove lavora l’igienista dentale 

Lavora in strutture sanitarie sia pubbliche, come ospedali e ambulatori o private, come gli studi dentistici. Può essere assunto con un contratto di lavoro dipendete oppure operare in regime di libero-professionale.

Iscriviti per restare sempre aggiornato e ricevere la Newsletter!

Iscriviti ora