Informati ora

Dopo Professioni Sanitarie, arriva il turno degli aspiranti medici e odontoiatri di prendere parte ai test d’ingresso all’università. Torna come ogni anno l’appuntamento più importante per le future colonne del sistema sanitario italiano: sono 60.639 i candidati che si sono prenotati per le prove relative al prossimo anno accademico 2015/2016. Un numero ancora consistente ma in sensibile flessione rispetto al 2014, anno in cui gli studenti che hanno preso parte ai test erano stati 64.187.

I posti a disposizione dei candidati sono 9.513, anche questi in contrazione rispetto ai 9.983 del 2014. Questo calo è dovuto principalmente alle diverse irregolarità registrate nei test degli scorsi anni che hanno determinato esclusioni di candidati giudicate poi irregolari dalla magistratura che ha accolto i tanti ricorsi arrivati con conseguente accesso degli stessi studenti in sovrannumero.

Anche quest’anno le prove prevedono 60 quesiti a cui rispondere in 100 minuti. Rispetto agli scorsi anni, i candidati troveranno un numero maggiore di domande relative alle materie disciplinari, aumentate a discapito dei quesiti di logica e cultura generale. Gli iscritti per la prova di Medicina in lingua inglese sono 3.918, circa mille in meno rispetto ai 4.954 che hanno preso parte alla prova del 2014. I posti previsti per i cittadini comunitari non residenti in Italia sono 204, mentre quelli riservati ai comunitari residenti all’estero sono 101.