Informati ora

Sono 30.180 i posti a disposizione per oltre 70mila iscritti

Più di 70mila iscritti e altrettante mascherine fuori dagli atenei di tutta Italia: chi ripassa, chi controlla di avere tutte le certificazioni necessari e chi scambia una battuta con il vicino. Oggi si svolge il test di ingresso per Professioni sanitarie 2021, che mette e a disposizione 30.180 posti per 22 ambiti diversi. 17.133 quelli disponibili ad Infermieristica, ancora una volta oltre la metà di tutti quelli messi a disposizione.

Il caos al test di Medicina

Tra ingressi scaglionati e controllo del Green pass, sono tanti i ragazzi che lo scorso 3 settembre erano già qui davanti in attesa del test di Medicina. I volti sono preoccupati da qualche pensiero in più dopo il caos causato dalle risposte sbagliate e da quella invece annullato dal Ministero dell’Università. Molti si chiedono se non succederà anche a loro, con il test di ingresso per Professioni sanitarie. Specie considerando che i test in questo caso sono gestiti singolarmente dagli atenei e non tutti si appoggiano alla piattaforma Cineca.

Le domande a disposizione

Sono comunque 60 i quesiti a disposizione da completare in 100 minuti su biologia, chimica, matematica e fisica oltre a cultura generale e logica. Per ogni risposta corretta si riceve 1,5 punti, zero per i quesiti vuoti e –0,4 per quelle sbagliate. In questi giorni è diventato sempre più chiaro quanto siano necessari i punti attribuiti: dopo le discussioni su quelli tolti per le domande errate nel test di Medicina. Fatto che, per conseguenza, ha portato a tante minacce di ricorsi.

La graduatoria

Non c’è un’unica graduatoria per il test d’ingresso alle Professioni sanitarie 2021. Essendo diversi i test preparati, ogni ateneo pubblicherà la propria lista di ammessi dopo aver ultimato le correzioni e procederà agli eventuali scorrimenti. Ogni università potrà scegliere di pubblicare una graduatoria per punteggio oppure per preferenze.